Voci Armoniche
BENVENUTI NEL FORUM DI VOCI ARMONICHE
Janosecondino vi augura BUONA PERMANENZA.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Ultimi argomenti
» mi presento
Dom 2 Nov 2014 - 6:55 Da Admin

» POSSO USARE LE BASI PER SUONARE BRANI MIEI ?
Sab 11 Ott 2014 - 14:04 Da ANTONIO SIMONE

» mercoledi 06 febbraio 2012
Mer 6 Feb 2013 - 20:01 Da tarcello

» yamaha psr3000
Mar 5 Feb 2013 - 20:52 Da tarcello

» Teoria Musicale & Solfeggio : Premessa
Dom 18 Nov 2012 - 11:50 Da Admin

» Studio di Registrazione sul Computer : Premessa
Dom 18 Nov 2012 - 11:26 Da Admin

» Cantare OnLine
Dom 18 Nov 2012 - 11:06 Da Admin

» Lo Studio del Canto Pianificato ed Organizzato
Dom 18 Nov 2012 - 10:51 Da Admin

» Come Riscaldare la Voce prima di Cantare:miglior metodo
Mer 24 Ott 2012 - 10:39 Da nataliyaopera3

Statistiche
Abbiamo 67 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ChuCorley0475

I nostri membri hanno inviato un totale di 268 messaggi in 132 argomenti
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Page Ranck
Google PageRank Checker Tool

Tecnica Vocale - I

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Tecnica Vocale - I

Messaggio Da Admin il Mar 26 Mag 2009 - 13:43

Tecnica Vocale:piccoli consigli utili - parte I


Tecnica di Rilassamento.

Il rilassamento dei muscoli del corpo ci permette di liberare le emozioni occultate all'interno di esso.La Tecnica Vocale ci
permette di tradurre le emozioni in canto salvaguardando,nello stesso
tempo,le nostre corde vocali da stress deleterei ed assolutamente
negativi.
Le Tensioni corporee vanno abbandonate assolutamente. La cosa piu' importante in assoluto è la giusta " RESPIRAZIONE " accompagnata da una buona Concentrazione sensoriale.
La RESPIRAZIONE è fondamentale nel canto.Deve essere lenta e Profonda,non
si devono mai alzare le spalle durante l'inspirazione ma allargare la
base dei polmoni,la respirazione è prevalentemente "addominale" si
avverte una sensazione di movimento dell'aria verso il basso.Fare
profondi sbadigli a bocca aperta o respirare con il busto piegato in
avanti è un metodo molto usato per prendere confidenza con la
respirazione addominale.

Tecnica Vocale:
Per
mettere i suoni in modo corretto bisogna imparare la giusta sincronia
tra respiro ed emissione del suono senza mai provocare affaticamento
alla gola.
Non alzare le spalle assolutamente e lasciare libero l'addome
di muoversi come quando si sbadiglia.Sulle note acute vanno contratti
un po' gli addominali per fissare in basso il diaframma che
naturalmente tende a rilassarsi,si riesce in questo modo ad avere una
piu' durevole tenuta del fiato.Se la coordinazione tra emissione di
fiato ed appoggio è corretta con poca fatica si otterranno evidenti
effetti sonori lasciando la gola libera sostenendo la voce dal bassso
cantando sul fiato.
La voce va proiettata in avanti verso i denti incisivi superiori e la base del naso cioè " In Maschera "
senza mai trattenere la voce in gola ma arricchendo il suono di
armonici facendo acquisire alla voce un suono piu' pieno e
piacevole.Non bisogna trascurare il controllo delle " Labbra " e dei " Muscoli Facciali "
che contribuiscono a riempire di sfumature e di colore il canto
rendendo notevolmente piu' agevole l'emissione e l'articolazione delle
frasi:le labbra devono muoversi morbide come se vibrassero insieme al
fiato e gli zigomi vanno sostenuti in alto come nel sorridere.
Le note piu' acute vanno cantate "Coperte" attuando il passaggio e non "aperte".Tra i registri vocali ve ne sono due Basilari "di petto" utilizzato per le note basse e "di testa" utilizzato per le note acute.Attuare il "PASSAGGIO" significa modificare la posizione della laringe e degli organi fonatori in modo da cantare le note nel giusto Registro.Senza
l'attuazione del passaggio nelle note alte la voce sforza notevolmente
emettendo suono striduli e dannosi senza poter raggiungere la sua
massima estensione.

Cantare con la "R"
esercitandosi con esercizi con le note staccate è un ottimo esercizio
per il diaframma come anche gli esercizi con consonanti sorde
tipo:Pa-Pe-Pi-Po-Pu Sa-Se-Si-So-Su ecc.
Respirare sdraiati a pancia in giu' con un cuscino
sotto l'addome, oppure seduti con il torace piegato in avanti la testa
in basso tra le gambe e le braccia rilassate e morbide lungo i fianchi
fino a toccare i piedi.
I "Vocalizzi in muto" sono molto importanti al fine di capire cosa si intende per "Risonanza in Maschera" e sono un valido aiuto per impostare la voce "In Avanti" a non lasciarla mai in gola.
E' meglio iniziare con i vocalizzi in muto anzicchè con i vocalizzi cantati.

La "N" e la "M" sono consonanti nasali le quali mandano la voce in avanti facilitando l'impostazione.Intonando frasi piene di parole con N,M,GN o ripetendo sequenze in cui queste lettere sono seguite da vocali Gna-Gne-Gni-Gno-Gnu Ma-Me-Mi-Mo-Mu ecc. si possono fare buoni esercizi.

I
salti d'ottava aiutano ad impostare gli acuti in particolar modo se si
arriva alla nota alta senza passare per tutta la scala ma con un "SALTO".Durante
gli acuti è buono piegare leggermente le ginocchia e non pensare che si
sta andando "in alto",sarebbe preferibile pensare le note acute "in
Basso" e cercare di utilizzare la nota precedente come trampolino di
lancio per quella successiva.Ci si rilassa solo alla fine della frase
evitando di alternare concentrazione e rilassamento tra una nota e
l'altra.





Janosecondino
_____________
avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 106
Punti : 295
Data d'iscrizione : 12.04.09
Età : 56
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente http://www.vociarmoniche.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum